Luisa Abram Chocolates è stata fondata nel 2014. Poco prima della laurea in Gastronomia presso l’Università Anhembi Morumbi di San Paolo, Luisa Abram ha fatto il primo di molti viaggi nella foresta amazzonica. In quella prima occasione tornò con 20 kg di cacao secco e fermentato e iniziò i test per la produzione della sua prima tavoletta di cioccolato, per trovare una formulazione che soddisfacesse il suo standard di qualità. Nacque così Rio Purus.
Nel tempo anche Andréa, la sorella di Luisa, si è unita a lei nella gestione della fabbrica. Nel 2015 è stata fatta la prima esportazione in Inghilterra. Successivamente, il lavoro è aumentato e i clienti hanno iniziato a cercare il prodotto sugli scaffali degli empori e dei mercati locali. Oggi l’azienda ha più di 100 punti vendita in Brasile ed esporta in numerosi paesi, in particolare negli Stati Uniti.
Il cacao utilizzato è quello selvatico della Foresta AmazzonicaNon viene piantato o coltivato secondo le modalità previste dall’uomo. Cresce dove la natura lo ha fatto apparire, all’ombra di altri alberi secolari.  Madre Natura è al comando.
Luisa cerca la presenza di questo cacao nelle pianure alluvionali dei fiumi dove vivono delle piccole comunità. Sempre alla ricerca di nuovi luoghi in cui questo cacao possa essere trovato, fermentato, essiccato e poi trasportato allo stabilimento di San Paolo.
In questo modo, le caratteristiche dei frutti possono cambiare da un anno all’altro, e questo si riflette nelle annate di cioccolato, a seconda delle “vendemmie“.
Luisa vuole dimostrare al mondo l’alta qualità che può raggiungere questo cioccolato prodotto con il cacao della Foresta. Ha creato nel tempo partnership con comunità locali che sono incoraggiate a prendersi cura e preservare i cacao nativi, così come gli altri alberi nei loro dintorni. Si creano così opportunità di lavoro e nuove fonti di reddito per uomini e donne, migliorando la qualità della vita di queste popolazioni.

preloader